Questa settimana toccheremo un argomento di primaria importanza, legato a molti aspetti della nostra vita ed a tutte le situazioni nelle quali potremmo trovarci, la scelta dello Zaino.

Uno zaino non è semplicemente un accessorio, è molto di più.

Un compagno di viaggio che deve dimostrarsi fedele nel tempo e adattarsi alle nostre esigenze.

Non rompersi, garantire un certo confort ed essere il più possibile smart.

Quello che cercheremo di fare è scegliere con cognizione di causa cercando di coniugare budget e prestazioni.

Ricordiamoci sempre 2 cose:

La prima è che sarebbe troppo semplice andare a proporre oggetti (qualsiasi essi siano) di fascia alta.

Tirando a casaccio, restando forti del fatto che quasi certamente andremo a consigliare qualcosa di effettivamente valido, ignorando di fatto uno dei problemi di primaria importanza al giorno d’oggi: Le nostre tasche!

Il secondo punto è che non siamo qui ad affrontare la fine del mondo.

Di conseguenza, ponderiamo sempre le azioni e gli acquisti che andremo a fare in modo da non pentirci immediatamente di una spesa folle o completamente fuori luogo.

4 requisiti fondamentali di un buon zaino

Quali sono i criteri di scelta di uno zaino?

Non sono molti, ma spesso si tende a trascurarne qualcuno…in favore di uno solo di essi sul quale tendiamo a concentrarci…

Adeguato alla vita di tutti i giorni

Tanto per iniziare, partiamo dal presupposto che lo zaino dovrebbe essere sempre con noi.

Al suo interno andremo a mettere diversi oggetti che ci torneranno utili nella vita di tutti i giorni e in situazioni speciali.

Per questo motivo è così importante scegliere bene e sempre per tale motivo andremo a parlare più volte del nostro zaino e del suo contenuto.

Quindi partendo dall’aspetto, se sono un impiegato che lavora in centro città e si reca a lavoro vestito di tutto punto, non andrò certo a scegliere uno zaino tattico da 80 litri con livrea mimetica!

Piuttosto uno zaino di un formato adeguato alla situazione e di un colore che si allinea al mio modo di vestire.

Capacità

La capacità di uno zaino tipicamente è espressa in litri e per quanto mi piacciano i formati più grandi, alla fine dei conti giro sempre con uno zainetto da 25 litri di colore grigio.

Per intenderci, 25 litri è grosso modo il formato di uno zaino da studente che per l’appunto si aggirano tra i 25 – 30 litri.

Questo formato è più che adeguato a contenere quello che in gergo viene definito come EDC ovvero every day carry.

L’ EDC non è nient’altro che il set di oggetti che riteniamo essenziali portare con noi per affrontare la vita di tutti i giorni o situazioni diverse dal solito che possono implicare qualche difficoltà aggiuntiva.

Inoltre la capacità dello zaino deve essere proporzionata alla nostra capacità di carico.

Per tale motivo mi soffermo su questi formati, in tal modo siamo sicuri di non fare il passo più lungo della gamba!

Qualità dei materiali

Altro punto importante è la qualità dei materiali e del confezionamento (le cuciture).

Devo dire che nel tempo non mi è mai capitato di rompere uno zaino, per quanto lo utilizzi ogni santo giorno.

Mediamente, ormai da diversi anni, la qualità dei materiali e delle lavorazioni è quasi sempre buona.

Salvo il fatto che vogliate andare al totale risparmio!

Ricordo ancora, negli anni 80 e 90 quando utilizzavo lo zaino per andare a scuola e tipicamente dopo un anno di utilizzo era da rattoppare o buttare via, dato che in genere gli spallacci iniziavano a strapparsi dalle cuciture.

Non mi sono mai più trovato in situazioni simili e ritengo che il motivo sia che a parità di spesa, oggi è possibile trovare oggetti molto più resistenti e meglio confezionati di quanto non fosse possibile fare allora.

Comodo ed efficiente

Cosa significa comodo ed efficiente?

Significa che il nostro bello zainetto deve essere provvisto di alcuni particolari basilari ma essenziali, quali ad esempio:

  • Gli spallacci devono essere larghi, imbottiti, comodi e regolabili
  • Se è impermeabile può essere un vantaggio… ma non sempre
  • La cinghia che permette di scaricare il peso sul bacino può essere un vantaggio, ma anche in questo caso non sempre.
  • Tante tasche e scomparti? si, ma non esageriamo altrimenti non sappiamo più dove abbiamo messo i nostri gadget

La nostra scelta per voi

The North Face Borealis Classic

Partiamo da un grande classico che offre certamente qualità capienza e confort: The North Face Borealis Classic.

Uno zaino dal carattere trekker che strizza l’occhio alla persona di città attraverso l’ampia scelta delle colorazioni, nonchè ad una tasca per il vostro laptop.

Che tu vada al lavoro o ti prepari per la tua prossima avventura, puoi contare sulla collezione di zaini The North Face.

Pro

  • Ottima marca che garantisce un ottima qualità del prodotto
  • Molto versatile, dotato di tasche laterali per bottiglia d’acqua, scomparto interno per camel back! elastici esterni per riporre oggetti pronto uso o cartina
  • Molte regolazioni per adattare al meglio al vostro fisico
  • Visto il carattere da trekker risulta un prodotto molto robusto
  • E’ idrorepellente (non è impermeabile) quindi se esposto a una pioggia prolungata l’acqua entra

Contro

  • Il formato è 30 litri, quindi un pò al di sopra dei 25 che considero formato ideale a tutti i giorni
  • Per quanto attualmente sia in promozione a meno di 66 euro (ottimo prezzo per questo prodotto) se comprato a prezzo pieno inizia ad essere un impegno, dato che non tutti hanno 100 euro da spendere per uno zaino.
  • Ha molte regolazioni, ed è provvisto di cintura toracica oltre alla cintura per lo scarico del peso sul vostro bacino (cintura ventrale) Cosa molto bella se andate a fare trekking, un pò meno se lo portate con voi tutti i giorni, dato che non usarla significa avere una cintura extra che può darvi fastidio.

Selighting Zaino Tattico Militare 25 Litri

Passiamo ora al primo dei 2 zaini da 25 litri che andremo a proporre: Selighting Zaino Tattico Militare 25 Litri.

Un oggetto dal prezzo veramente interessante.

Adatto per sport, viaggi, trekking, alpinismo e altre attività all’aperto.

Questo prodotto sembra un ottimo compromesso su diversi fronti, vediamo perchè.

Pro

  • Il formato è 25 litri, quindi adatto alla schiena di tutti, uomini e donne ed è possibile scegliere fra 4 colorazioni diverse (nero, camo, camouflage grigio, camo nero)
  • Anche in questo caso sono presenti le regolazioni degli spallacci, la cintura toracica e il sistema molle che permette di agganciare allo zaino altri oggetti rendendolo di fatto modulare
  • Il colore nero ed il formato lo rendono discreto ed adatto alla vita di tutti giorni senza destare sospetto o senza farvi sentire inopportuni.
  • Viene prodotto in Nylon nella parte esterna e in cotone trattato all’interno il che lo rende impermeabile. Per tale motivo vi è una parte dello zaino composta in materiale traspirante in modo da non renderlo una sacca stagna.
  • Molti scomparti, inclusa la tasca per laptop di piccola taglia 14″
  • Anche qui troviamo le tasche laterali per le bottigliette d’acqua o per una borraccia termica
  • Il prezzo è davvero interessante

Contro

  • La varietà delle colorazioni non è molto ampia
  • Il marchio non è molto conosciuto ed il design risulta un pochino anonimo.
  • Lo spazio non è gestito alla perfezione, per essere un 25 dovrebbe poter contenere anche un laptop da 15.6″

Zaino Copark 25 litri

Andiamo a chiudere con l’ultimo prodotto preso in analisi.

Si tratta sempre di un 25 litri, lo zaino Copark 25 litri.

Anche in questo caso abbiamo puntato su un prodotto a basso costo adatto alle tasche di tutti,di un marchio poco noto che però riserva qualche sorpresa positiva.

Pro

  • Molto adatto alla vita di tutti i giorni, si integra molto bene allo stile urbano e risulta molto discreto
  • Per quanto possa essere un prodotto di fascia bassa, include molti gadget interessanti, ad esempio il blocco antifurto delle cerniere, ottimo se ogni giorno prendete i mezzi pubblici, oltre al connettore doppio posto sul lato dello zaino con uscita audio jack 3,5 mm e porta USB
  • all’interno è possibile riporre una power bank per alimentare i nostri dispositivi
  • Lo spazio permette di riporre al suo interno un laptop da 15″
  • Il materiale è il poliestere, il che lo rende idrorepellente ma non del tutto impermeabile
  • anche in questo caso sono presenti 2 tasche laterali per contenere delle bottigliette d’acqua

Contro

  • I gadget offerti sono davvero interessanti, ma sono durevoli nel tempo?
  • La pecca più grande per i prodotti di fascia bassa è che la qualità in genere non risulta omogenea, quindi potreste dover ricorrere alla sostituzione del prodotto, ma questo tipo di problema è relativo a tutti i prodotti di fascia bassa e se volgiamo contenere il budget dobbiamo tenerne conto.
  • Il produttore punta molto sul lato estetico e sulla varietà dei gadget, ma lato pratico potrebbe non essere abbastanza confortevole.

La scelta dello zaino

Cari lettori, come avrete capito la scelta non è proprio banale come potrebbe sembrare.

Ricordatevi di considerare sempre i 4 requisiti fondamentali partendo dal presupposto che uno zaino deve essere ritagliato sul vostro stile di vita rispettando il vostro budget.

Molto presto parleremo nuovamente di zaini, ma in altri termini, per capire come comporre i nostri personalissimi EDC al fine di affrontare ogni situazione.