Un argomento che in questo momento ci tocca molto da vicino è quello della spesa, da attività banale e alla portata di tutti, si è trasformata in un decalogo da forze armate anti batteriologiche!

Se prima potevamo svolgere questa attività senza badare a nulla fuorchè quello da mettere dentro il nostro carrello, adesso la musica è cambiata e come spesso abbiamo ripetuto, queste nuove abitudini ci accompagneranno ancora per parecchio tempo.

Quindi, vediamo quali sono le regole di base per poter effettuare i nostri acquisti in totale sicurezza, o per lo meno minimizzando il più possibile il rischio di contagio.

  • Da diversi giorni ormai, ci viene chiesto da parte sia dei commercianti che dal nostro governo di effettuare la nostra spesa mandando una sola persona per famiglia (questo dovrebbe aiutare a minimizzare il rischio di contagio verso terzi)
  • Inoltre ci viene chiesto di uscire per i nostri acquisti il meno possibile. Ragion per cui, meglio fare scorte sufficienti per almeno 1 o 2 settimane.

Quello che vogliamo aggiungere da parte nostra, sono pochi semplici consigli, che impongono di portare sempre con voi i seguenti articoli, che vi diremo come utilizzare al meglio.

Precauzioni consigliate per fare la Spesa

  • Igienizzante per le mani (link Amazon), che sia fatto in casa o comprato non importa, dovete averlo.
  • Guanti monouso (link Amazon).
  • Mascherine (link Amazon) (di qualsiasi grado FFP)
  • Copriscarpe protettivi (link Amazon) (se li avete vi possono evitare qualche seccatura)

Abbiamo tutto? Bene allora non vi resta che seguire questo piccolo tutorial.

Procedura

  1. Predisponete un telo lavabile nel portabagagli della vostra auto in modo da avere una zona tampone all’interno del vostro mezzo.
  2. Preparate la moneta che userete per il vostro carrello igienizzandola (le altre levatele dal portafoglio
  3. Mettete in tasca il vostro spray igienizzante
  4. Prima di uscire di casa mettete i calzascarpe protettivi, a patto che le vostre scarpe siano pulite e igienizzate.
  5. Ora mettete i vostri guanti monouso (non dovrete mai togliere i vostri guanti fino a che non avrete riposto il carrello della spesa)
  6. Indossate la vostra mascherina come indicato nel nostro articolo a tema e ricordate, da adesso in poi VIETATO TOCCARE LA MASCHERINA o ne vanificherete l’utilizzo.
  7. Ora possiamo recarci con la nostra auto al supermercato, ma prima di partire date una bella passata di igienizzante alla maniglia della portiera, alla maniglia del portellone posteriore, al volante, al freno a mano al cambio ed ai comandi di luci e frecce.
  8. Una volta arrivati e parcheggiata la macchina, preparatevi in una mano la moneta e nell’altra lo spray igienizzante.
  9. Recatevi ai carrelli e prima di mettere la moneta igienizzate il carrello (almeno la maniglia e il porta moneta)
  10. Tornate dalla macchina e prendete i vostri sacchetti (in questo momento storico forse sarebbe meglio usare sacchetti usa e getta)
  11. Ora possiamo entrare e fare acquisti, facendo attenzione a rispettare la distanza di sicurezza dagli altri (almeno 1.0m)
  12. Dopo aver fatto i vostri acquisti non perdete tempo ad imbustare nel supermercato, per 2 motivi, il primo è che probabilmente altra gente aspetta di entrare dato che spesso il traffico di utenti ora è regolarizzato da guardie private il secondo è che meno tempo passate in una zona a rischio meglio è!
  13. Tornate quindi con la vostra spesa verso la vostra auto e aprite il portellone dove avete allestito la zona tampone
  14. Riponete la vostra spesa, riportate il carrello al suo posto
  15. Levatevi i guanti e buttateli via, dopodichè disinfettate le mani nuovamente.
  16. Mettetevi un altro paio di guanti
  17. Una volta tornati a casa, portate i sacchi della spesa in casa e rima di entrare buttate   calzascarpe  

Conclusioni

Per quanto possa sembrare macchinoso e complesso, non lo è.

Vi basterà entrare nell’ottica in cui, ogni azione ha una conseguenza, quindi ogni azione compiuta senza pensare alla vostra protezione comporta che l’azione seguente sarà più rischiosa della precedente.

Se può tornarvi utile stampate la lista sopra e nel caso adattatela alle vostre esigenze togliendo o aggiungendo punti.

Ricordate, meglio prendere qualche precauzione in più ed allungare un minimo i tempi piuttosto che rischiare e far rischiare ai vostri familiari.

Sono di oggi le notizie provenienti dal nord Italia, dove ormai gli ospedali sono saturi, con oltre 3200 persone in terapia intensiva ed il personale medico costretto a scegliere chi intubare e chi no a causa della scarsità di posti e respiratori.

Anche se qui in Italia i numeri sembrano rallentare, lo tsunami globale deve ancora arrivare e ci vorrà del tempo perché questo si verifichi.